1

Report day 5: “Un caldo infernale”

Buongiornoooo!!! Oggi, per la prima volta, ci siamo distrutti di qualsiasi cosa a colazione… dopo 10 minuti già mi veniva da vomitare. Ne vogliamo parlare? Guardate che foto assurde… viene il diabete solo a guardarle. Ovviamente questa tipologia di colazione è durata due giorni, perché al terzo stavo per morire e sono tornata ai miei amati cappuccini da Starbucks…

Sveglia presto, colazione tipica e subito in macchina direzione Death Valley!

Non avrei mai detto che mi sarebbe mancato il freddo di San Francisco… ad attenderci, fra dune, lande desolate e cactus, ben 49 gradi (da far diventare incandescenti persino fibbie, anelli e braccialetti). Un caldo da togliere il respiro insomma.

Paesaggi fuori dal comune, affascinanti in modo indescrivibile e ovviamente pieni di impavidi turisti. Una cosa insolita che ho notato è che qui la carta igienica non manca mai, nemmeno nelle toilets più sperdute!

Le tappe alla Death Valley, con soste più o meno veloci, sono state: Mesquite Flat: una distesa di sabbia e sterpaglie, Zabrinsky Point, Artist’s Drive, Badwater: un lago salato ormai prosciugato (il punto più basso degli USA! 86mt sotto al livello del mare), Dante’s View (vista mozzafiato)… il nostro tour doveva concludersi a Rhyolite, la così detta “Città Fantasma”, dove purtroppo non siamo riusciti ad andare perché rischiavamo di restare senza benzina! 🙁


Dopo 4 ore di macchina raggiungiamo finalmente il Nevada e la splendida e luccicante Las Vegas. Mossi più dalla curiosità che dalla stanchezza, iniziamo il tour esterno degli Hotel!! Luci, colori, sfarzo e strade affollate di turisti e negozi; la Strip di LV non lascia spazio a critiche. Ogni singolo dettaglio è impeccabile: dai led sui gradini alle insegne, dai negozi spaziali all’arredamento minuzioso dei locali… insomma, un vero e proprio parco divertimenti a misura d’uomo.

Da Venezia a Parigi in pochi minuti, centri commerciali enormi, fontane, attrazioni… ogni angolo a Las Vegas lascia il segno. Il tour degli alberghi è, di per sé, un “must” che non può certo mancare, se decidete di visitare Las Vegas.

Commento ( 1 )

  1. Reply
    HelloLendice

    solo 49 gradi? a me sembravano MILLE!!!!!!
    un phon acceso. T_T

Invia un commento

buzzoole code